Triggiano - via Antenore ingresso scuola S. Domenico Savio
Pin It

Il PEBA a Triggiano non c’è (ancora) ma si intravede.

Qualche settimana fa, su queste stesse pagine, vi avevamo raccontato la notizia in merito all’autorizzazione della domanda per l'assegnazione dei contributi regionali per la redazione e lo sviluppo del PEBA da parte dell’Amministrazione Comunale. Ora, su questa scia, un ulteriore indizio viene fuori in una determina del Comune di Triggiano del 29/12/2021, provvedimento n° 423, che approva il “Progetto per il superamento delle barriere architettoniche con rimozione alberature e rifacimento dei marciapiedi in via Antenore angolo via Dante”. Un progetto importante, dal valore di circa 60.000 euro, che contribuirà a migliorare il livello della mobilità nella zona per tutta la cittadinanza e soprattutto per le persone disabili. Considerando che è stato già deciso a quale ditta affidare l’esecuzione degli interventi, ci aspettiamo che i lavori partano in breve tempo.

Nella determina si manifesta l’intenzione dell'amministrazione comunale di eseguire alcuni lavori finalizzati all'abbattimento delle barriere architettoniche. In particolare i lavori interesseranno il rifacimento dei marciapiedi della via Antenore e dell'angolo di via Dante, il taglio di alcuni alberi, che nel tempo hanno creato problematiche agli stessi marciapiedi e compromesso la fruibilità in diversi punti ai pedoni ed in particolar modo alle persone disabili, e la sostituzione degli alberi con nuove essenze non invasive. A tal proposito, aggiungiamo noi, bisognerebbe anche rinnovare la segnaletica orizzontale e il manto stradale della zona, soprattutto nei pressi dell'angolo via Dante. Suggeriamo, inoltre, di prestare particolare attenzione agli scivoli a ridosso della scuola S. Domenico Savio - molto evidente è la mancanza di una rampa, in corrispondenza di strisce pedonali, di fronte ad un'altra posta all’entrata dell’istituto (foto1 - foto2) - e verso il Parco Diritti del bambino. Inoltre sarebbe opportuno anche riflettere sullo stato della piccola e dissestata via Carpaccio, strada adiacente a via Antenore e anch’essa ad angolo con via Dante, che ospita le uniche attività commerciali della zona interessata, al momento abbastanza inaccessibili alle persone disabili.

Tornando alla determina, riprendendo il testo si legge: “in particolare, si prevede il taglio delle alberature (pini) ancora presenti lungo Via Antenore e Via Dante, con messa a dimora di nuove essenze non invasive, nonché il rifacimento dei marciapiedi, prevedendo la realizzazione di rampe adeguate alla normativa vigente in materia di superamento delle barriere architettoniche, ed in coerenza con gli obiettivi definiti dalle linee guida per l’elaborazione del Piano di Eliminazione delle Barriere Architettoniche (PEBA)... al riguardo, tali linee guida forniscono prescrizioni affinché lungo i percorsi urbani in prossimità di edifici pubblici e/o aree di interesse pubblico, si debbano prevedere interventi atti a favorire l’eliminazione delle barriere, adeguando il contesto alla normativa vigente, ciò al fine di consentire ai cittadini, disabili e non, di vivere gli spazi urbani in sicurezza.”

Dunque, vengono citate le linee guida per l’elaborazione del PEBA pur non essendo ancora stato approvato ad oggi nessun PEBA nel Comune di Triggiano. Il riferimento è probabilmente alla legge n. 41 del 1986, con l’intenzione ormai chiara di seguire le indicazioni della storica e celebre normativa, in virtù anche della richiesta di assegnazione dei contributi per la creazione del PEBA stesso. Senz’altro un piccolo passo importante per il nostro paese, con l’auspicio che il vero e proprio PEBA sia avviato ed eseguito al più presto in modo sistemico nel nostro territorio, coinvolgendo prima di tutto la popolazione locale.

A questo proposito, proprio per incoraggiare la comunità a partecipare attivamente all’ideazione di un PEBA davvero inclusivo, noi di OK Nessuno Escluso – considerando anche l’attuale e grave inesistenza di una Consulta della Disabilità - un organo dal valore importantissimo e finalizzato a svolgere questo compito in modo più incisivo e ufficiale - abbiamo deciso di lanciare un questionario ad hoc, riguardante l’area di via Antenore/angolo via Dante. Diverse sono le domande rivolte ai cittadini e tanta è la speranza che le stesse stimolino la condivisione di idee e possibili soluzioni per abbattere le barriere architettoniche nella zona, e possano magari anche servire da linee guida per questi e futuri lavori e progetti.

Potete rispondere al questionario, anche in forma anonima (non attivando l'accesso a proprio account Google), cliccando su questo link: http://t.ly/j83D

L'opinione dei cittadini conta! Una coscienza civile di gruppo si forma anche attraverso queste piccole azioni, il coinvolgimento di ogni singolo cittadino può contribuire al miglioramento delle condizioni di vita del proprio paese, soprattutto riguardo un tema così essenziale e fondamentale come l’inclusione sociale.

 

Pavimentazione dissestata a causa delle radici degli alberi di pino attualmente presenti di cui è prevista la rimozione
via Antenore angolo via Dante - Parco
Pavimentazione dissestata a causa delle radici degli alberi di pino attualmente presenti di cui è prevista la rimozione
via Antenore angolo via Dante - Parco
via Antenore angolo via Dante - vista via Carpaccio
via Antenore angolo via Dante - Parco
via Antenore - marciapiede parco
Luogo non accessibile se non dalla strada
via Carpaccio
Luogo non accessibile se non dalla strada
via Antenore ingresso Parco
via Antenore lato via Carpaccio
via Antenore marciapiede Parco
via Antenore accesso via Masaccio
via Antenore accesso via Masaccio
via Antenore accesso via Masaccio
via Antenore accesso via Masaccio
Evidente la mancanza di uno scivolo
via Antenore ingresso scuola San Domenico Savio
Evidente la mancanza di uno scivolo
Evidente la mancanza di uno scivolo
via Antenore ingresso scuola San Domenico Savio
Evidente la mancanza di uno scivolo
via Antenore marciapiede fronte scuola San Domenico Savio
I pali della pubblica illuminazione e le piante sporgenti rendono poco agevole il percorso pedonale
via Antenore marciapiede lato scuola San Domenico Savio
I pali della pubblica illuminazione e le piante sporgenti rendono poco agevole il percorso pedonale
via Antenore marciapiede lato scuola San Domenico Savio

 

MOD_DJ_EASYCONTACT_OPEN_FORM