M.U.S.A. - una raccolta fondi per diffondere uno strumento musicale inclusivo
Pin It

M.U.S.A. è un prototipo di strumento musicale inclusivo, pensato per chi ha limitate capacità motorie difficilmente superabili attraverso l’adattamento di strumenti convenzionali. M.U.S.A. (Mouth Ultimate Sound Adapter) è un progetto di AccordiAbili, un’associazione di promozione sociale con sede a Fasano (Br) e attiva da ormai più di 10 anni nel campo della inclusività. L'iniziativa ha l’obiettivo di avvicinare le persone disabili all'utilizzo di uno strumento musicale. AccordiAbili vuole rendere questo strumento disponibile al maggior numero di persone possibili. Per questa ragione è stata lanciata una campagna di crowdfunding che ha l’obiettivo principale di raccogliere i fondi per produrre almeno 10 M.U.S.A. Inoltre lo scopo della raccolta è anche quello di erogare formazione specialistica e assistenza continua a chi avrà possibilità di usufruire dello strumento, ovvero privati, scuole ed enti del settore.

M.U.S.A. è uno strumento ibrido (analogico ed elettronico) personalizzabile e programmabile, i suoi comandi si azionano attraverso un movimento della testa e un semplice soffio. Questo è possibile grazie ad una comune cannuccia per alimenti, sostituibile, che fa da leva di comando dello strumento.

Dopo l’ideazione e la progettazione, il Progetto ABilband, cofinanziato dal bando Puglia Capitale Sociale 2.0, ha consentito la realizzazione del primo prototipo.

L'associazione AccordiAbili deve la sua fondazione in prima luogo all’odierno presidente Vincenzo Deluci, trombettista jazz con esperienze internazionali, che nel 2004 a causa di un incidente stradale è diventato tetraplegico. Vincenzo non si è affatto scoraggiato e dopo diversi e duri anni di riabilitazione ha recuperato parzialmente l'uso dell'avambraccio sinistro, tornando a suonare la sua tromba, riadattata – grazie anche al lavoro di un suo gruppo di amici - in base alla sua disabilità. L’entusiasmo per i diversi successi musicali ottenuti successivamente, ha spinto Deluci e i suoi amici alla creazione di un’associazione, che potesse occuparsi di altri casi disabilità, grazie alle competenze e all’esperienza dei suoi componenti. In breve tempo AccordiAbili è diventata un punto di riferimento in Italia per l’adattamento di strumenti musicali che permettano a musicisti con disabilità di suonare al meglio delle loro possibilità.

La campagna di raccolta fondi, attiva da poco meno di un mese ha già racimolato più di 5000 euro, con l’obiettivo finale di arrivare a 10.000. Il nostro augurio è che questa lodevole iniziativa ottenga presto il traguardo prefissato e che il meritato successo possa contribuire ad aprire le porte dello studio della musica anche a bambini, ragazzi, persone, la cui disabilità non consente l’utilizzo di altri strumenti musicali.

MOD_DJ_EASYCONTACT_OPEN_FORM